IPSIA "Leonardo da Vinci"

Castrovillari (CS)

 Quelli che si innamorano di pratica senza scienza, sono come il nocchiere ch’entra in un naviglio senza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada. 

Sempre la pratica deve essere edificata sopra la bona teoria.

 Leonardo da Vinci

I Giorni della Memoria

2018

PON a.s.2013/2014

bandiera europea

Agenda Digitale

logo

Foto Attestato di Merito

Studenti

Curriculum vitae

Frase del mese

Nessuna civiltà potrà essere considerata tale se cercherà di prevalere sulle altre.
(Gandhi)

Collegati al sito

www.patriottismo.it

logo

Nazione,Cittadinanza,

Costituzione

Biblioteche di Calabria

I nostri premi

foto premi

Login

Cerca nel sito

COMIC & TIC

copertina cd 

Cultura

Giovani & Movida:il nuovo modo di vivere la notte (by Alessia Petri Anderle)

Giovani & Movida:il nuovo modo di vivere la notte

Il modo di divertirsi ormai è cambiato, i tempi sono cambiati. Una volta bastava uscire davanti la propria porta di casa per incontrare gli amici e divertirsi, tutto questo nelle ore diurne, la notte era quasi un tabù. In tempi ancora più remoti nelle città esisteva addirittura il coprifuoco.

Alle soglie del terzo millennio il termine “divertimento” ha assunto diverse forme, nel gergo moderno è diventato sinonimo della seguente attività: dormire il giorno per fare baldoria la notte . Questa attività insolita prende il nome di movida.

Leggi tutto: Giovani & Movida:il nuovo modo di vivere la notte (by Alessia Petri Anderle)

IL CIELO D'IRLANDA (by Alessia Petri Anderle)

 


 

IL CIELO D'IRLANDA

FOTO DI GRUPPO

Sono passati solo dieci giorni dal nostro ritorno e sembra ieri che eravamo davanti scuola pronti per la partenza, con il biglietto aereo fra le mani e un pullman che ci avrebbe portati all'aeroporto, destinazione: Dublino.

Ventuno giorni sembrano davvero tanti, ma a viverli è un attimo e al ritorno porti in valigia, ma soprattutto nel cuore, tutti i ricordi a te più cari di un'esperienza fantastica.

Ancora una volta, a me e altri quindici studenti, la scuola ha dato la possibilità di trascorrere una vacanza- studio all'estero per migliorare il nostro inglese, ma io come altri, possiamo testimoniare che da questa esperienza abbiamo imparato molto di più che la particolarità di una lingua. Abbiamo unito al dovere il piacere e abbiamo vissuto ogni attimo delle nostre giornate. Appena arrivati ci sembrava tutto diverso e ci chiedevamo se davvero eravamo lì o era tutto un sogno. Esausti ci siamo recati nelle nostre stanze, depositato le valigie e ammirato la vista dalle finestre delle camere che si affacciano quasi tutte sul mare e ammirando il panorama abbiamo dato il via alla nostra avventura, che aveva come scopo principale il raggiungimento del livello B1 di inglese.

Leggi tutto: IL CIELO D'IRLANDA (by Alessia Petri Anderle)

La mafia non è affatto invincibile: Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, 20 anni dopo

Giovanni Falcone e Paolo Borsellino

« La mafia non è affatto invincibile. È un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio, e avrà anche una fine. Piuttosto bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave e che si può vincere non pretendendo eroismo da inermi cittadini, ma impegnando in questa battaglia tutte le forze migliori delle istituzioni. » Giovanni Falcone

Giovanni Falcone e Paolo Borsellino: un binomio inscindibile, due nomi che sono entrati nella storia e che sono presenti nella nostra mente. Impossibile parlare di Giovanni, senza immediatamente ricordare Paolo: nella nostra mente si è insidiato un automatismo che sarà difficile rimuovere. Falcone e Borsellino erano uniti in vita sin dalla giovinezza, legati ad un "mestiere" che aveva per loro un obiettivo: liberare la società civile dalla mafia.

Leggi tutto: La mafia non è affatto invincibile: Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, 20 anni dopo

Sfilata estiva "Dreaming the fairies" Cinzia Tiso.

 

logo

Salve a tutti, scrivo qui in modo da potermi collegare con tutta la scuola.

Sono fiera di far parte di questa grande famiglia, che coltiva educazione, sogni e dà possibilità infinite per tutti. Un mese fa ho ricevuto una proposta: ideare e realizzare una mia collezione di moda, la mia prima collezione nel mondo del lavoro.Sono così felice ed impegnata al massimo che vorrei invitare tutta la scuola, in primis la nostra grande Preside, tutti i professori e i miei compagni. Si svolgerà il 16 Agosto alle ore 21:00 presso il locale "Las Vegas" a San Lorenzo del Vallo. Vi aspetto e spero di poter condividere l'amore per questo sogno con voi. Baci

Cinzia Tiso IV TAM

logo

 


Per Melissa

 


 

Per Melissa

  • Le cose peggiori della vita arrivano gratis. Oggi in questo mondo nessuno è libero. Un altro Angelo è volato in cielo, a soli 16 anni, con tanta voglia di studiare e di vivere ! ...Melania
  • Non si può mai sapere quando finirà la nostra vita, ma morire a 16 anni mentre si va a scuola non è proprio possibile. Queste cose succedono solo a causa di persone senza cuore che riescono a fare del male a dei ragazzi che hanno solo tanta voglia di vivere.... Maria
  • All'età di 16 anni un piccolo Angelo ha chiuso gli occhi, Melissa è andata via con quel sorriso che portava una gioia immensa a tutte le persone che le stavano vicino. La vita umana non è niente un giorno ci sei e l'altro sei solo un grande ricordo. ADDIO MELISSA, spero che continuerai a sorridere con gli angeli e che il tuo volto e la tua personalità non saranno mai dimenticate! ...  Mattia

Leggi tutto: Per Melissa

“Premio Innovascuola”: un’altra soddisfazione che si aggiunge ai successi del nostro Istituto.

"Premio Innovascuola": un'altra soddisfazione che si aggiunge ai successi del nostro Istituto.

FORUM PA  2012

Ed eccomi qui a raccontarvi un’altra avventura! Questa volta nulla di triste, promesso. Anzi direi proprio che c’è da festeggiare visto che, il 18 e 19 Maggio, ci siamo recati a Roma per ritirare il premio “InnovaScuola” in compagnia delle nostre prof.sse Bianco e Di Mare. Siamo stati premiati proprio grazie all’originalità del nostro sito: siamo risultati terzi classificati nella nostra categoria e abbiamo portato “a casa” un bel Tablet di ultima generazione con tanto di attestato al seguito e infine, qualche giorno fa, è stato pubblicato sulla “Gazzetta del Sud “ un articolo a proposito. Più di tutto ci hanno entusiasmati le parole con cui siamo stati descritti al momento della premiazione: “ Una scuola all’insegna del rinnovamento e al passo con i tempi, aperta a qualsiasi tipo di innovazione ma soprattutto attenta alla comunicazione”.

Premiazione

Infatti, noi giovani non abbiamo bisogno solo di qualcuno che sappia insegnare ma abbiamo bisogno anche di qualcuno che ci sappia ascoltare, capire e consolare. La scuola è come una seconda casa per noi studenti, passiamo parte del nostro tempo fra quelle mura e quelle ore non devono essere un supplizio. Per far sì che questo avvenga non può bastare la classica lezione, ma ci deve essere un dialogo fra noi e gli insegnanti, un rapporto quasi amichevole (chiaramente mantenendo ognuno il proprio ruolo!) come nell'Ipsia avviene. Se oggi io posso scrivere e aggiornarvi su ciò che accade all’interno del nostro istituto, dal mio punto di vista, è grazie al nostro D.S. e ai nostri prof che all'interno del nostro sito internet hanno messo a disposizione uno spazio per noi studenti. Questo viaggio che è stato anche un'occasione per visitare la nostra splendida capitale: Roma. Due giorni non sono molti ma a noi sono bastati per vedere le cose che più ci attiravano: oltre a ritirare il  premio abbiamo fatto il nostro piccolo tour in questa città e ci siamo divertiti a passare da una piazza all’altra fra metro, bus e lunghe passeggiate a piedi, se si possono chiamare così, visto che la nostra prof. ssa Di Mare, da buona sportiva, era inarrestabile e a volte , più che passeggiate, facevamo delle vere e proprie maratone. :D Ne è comunque valsa la pena visto che siamo riusciti a gettare la monetina nella “Fontana di Trevi”, visitare il “Colosseo”, ” Piazza di Spagna”, fare acquisti in “Via Condotti” e per finire ci siamo avventurati in piena notte per andare a mangiare il famoso tiramisù da “Pompi”. Alla fine del viaggio eravamo stremati ma felicissimi ed orgogliosi di noi stessi per i risultati raggiunti. È vero, la scuola pretende molto da noi e si aspetta che facciamo tutto quello che ci richiede, ma le soddisfazioni arrivano sempre e questo premio è sicuramente una di quelle. Non mi resta altro che fare un in bocca al lupo ai maturandi!

Buone vacanze a tutti, godiamocele perchè credo che ce le siamo meritate!! ;)

Un gelato a Fontana di Trevi

Alessia Petri Anderle

IV OTTICO



Ricordare Sempre...Ripetere Mai !!!

 


 

Kracow 2-9\02\2012:i ragazzi dell’Ipsia,insieme ai ragazzi di tutta Italia,

sul “TRENO DELLA MEMORIA” per tenere vivo il ricordo della Shoah.

foto di gruppo


Se questo è un uomo

Voi che vivete sicuri
nelle vostre tiepide case,
voi che trovate tornando a sera
il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo
che lavora nel fango
che non conosce pace
che lotta per mezzo pane
che muore per un si o per un no.
Considerate se questa è una donna,
senza capelli e senza nome
senza più forza di ricordare
vuoti gli occhi e freddo il grembo                   
come una rana d'inverno.
Meditate che questo è stato:
vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
stando in casa andando per via,
coricandovi, alzandovi.
Ripetetele ai vostri figli.
O vi si sfaccia la casa,
la malattia vi impedisca,
i vostri nati torcano il viso da voi.

Primo Levi.

Questa poesia è sicuramente una delle più belle, ma purtroppo anche una delle più vere che la storia ci ha lasciato. E' stata scritta da Primo Levi(lui stesso ebreo e deportato ad Auschwitz) nel tragico periodo dello stermino ebraico ed è tratta dall’opera “Se questo è un uomo” e il suo titolo è "Shemà" che in ebraico significa “ascoltare”.

Se in quel maledetto 1930(o poco più)qualcuno avesse dato davvero un senso a questa parola, di certo oggi non saremmo qui a raccontare questa tragica storia. Nel 1933, difatti, non appena i nazisti presero potere in Germania, istituirono i Konzentrazionslager, dove la polizia politica, la Gestapo, rinchiuse oppositori politici-comunisti, socialisti, "dissidenti religiosi", testimoni di Geova, protestanti dissidenti ed ebrei. Inoltre la polizia criminale, operò arresti preventivi di persone con precedenti penali, di zingari, omosessuali, disabili, prostitute e di tutti coloro che a vario titolo vennero considerati "asociali".

"Rinchiudere", non so a voi, ma a me questa parola mette i brividi.

Leggi tutto: Ricordare Sempre...Ripetere Mai !!!

Copyright © 2013 Ipsia "Leonardo da VInci" 

Codice scuola CSIRI02901N - Codice fiscale 94006090784

Fax: 0981.27685 - Tel: 0981.22038 - 0981.200571.

Tutti i diritti riservati


Realizzato dalla prof.ssa Rosanna Bianco

e dagli alunni dell'IPSIA nell'ambito del progetto POR "Una scuola per la Democrazia" finanziato dalla Regione Calabria

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione su questo sito accetti che vengano utilizzati.