I miti e le leggende dei 12 segni zodiacali: viaggio attraverso le storie delle stelle!

I miti e le leggende dei 12 segni zodiacali: viaggio attraverso le storie delle stelle!
© Ipsia castrovillari

Le costellazioni dello zodiaco sono sempre state fonte di fascino, ispirazione e mistero. Dal lontano passato fino ai giorni nostri, le loro storie si intrecciano con i racconti dell’umanità e la nostra comprensione del cosmo intorno a noi.

Attraverso millenni di osservazioni, racconti mitologici e storie popolari, ecco svelati i miti e le leggende che celano il significato dei 12 segni zodiacali.

Ariete – Battaglie divine e guerrieri indomabili

Il segno dell’Ariete è associato alla maestosa pecora dai lunghi corni, simbolo di forza e coraggio. La leggenda più famosa riguarda il mitico vello d’oro, per cui furono intraprese le epiche fatiche degli Argonauti per recuperarlo.

Rappresenta la primavera e le nuove energie che nascono dopo l’inverno, come è simbolo di battaglia e conquista grazie a Marte, suo pianeta governatore.

Toro – Amori divini e fertilità generatrice

Il Taurus è sinonimo di amore, sensualità e fertilità. Nella mitologia greca, era Zeus che, sotto forma di un toro bianco, rapì la bellissima Europa e la portò sulla costa cretese, dando poi origine al genere umano.

Il toro è simbolo di vita, generosità e abbondanza, nonché di stabilità e determinazione grazie alla potente influenza di Venere, il pianeta dell’amore.

Gemelli – Fratellanza cosmica e inganno celeste

I Gemelli sono rappresentati dai due fratelli gemelli Castore e Polluce, figli della regina Leda nella mitologia greca. Castore era il figlio mortale del re Tindaro, mentre Polluce era nato da una relazione extramaritale di Leda con Zeus.

LEGGI  Illuminiamo i misteri dell'ascendente acquario: svela la tua personalità celata!

Con un legame profondo e inscindibile tra di loro, i due fratelli combatterono fianco a fianco in molte battaglie, fino a quando la morte non li separò.

Grazie all’intervento di Zeus, però, i due furono trasformati in stelle e posti nel cielo come segno del loro amore fraterno e eterno. Di conseguenza, i Gemelli incarcano concetti quali l’unità dei contrari, l’intelletto e la comunicazione.

Cancro – Protezione materna e tenacia lunare

Il segno zodiacale del Cancro è legato alla figura del granchio che, tentando di proteggere Ercole dall’idra di Lerna, finì schiacciato sotto le sue possenti scarpe.

Per onorare il suo eroico sacrificio, la madre di tutte le divinità, Hera, lo pose nelle costellazioni dello zodiaco.

Così, il Cancro simboleggia l’istinto protettivo e amorevole della madre, e grazie all’influenza della Luna che lo governa, il senso di sicurezza e la tenacia necessari per superare le avversità.

Leone – Sovrani orgogliosi e fuochi ardenti

Il Leone è legato alla figura del leone Nemeo, una creatura invincibile dal grande potere distruttivo che Ercole sconfisse come prima delle sue dodici fatiche.

Il mito si mescola con la simbologia solare del leone, animale regale associato all’autorità e al vigore vitale, incarnando l’essenza dell’orgoglio, della generosità e della forza d’animo e fisica sotto il governo del Sole, simbolo di energia e di vita.

Vergine – Purità celestiale e messaggi divini

La costellazione della Vergine ha mille volti e storie: Demetra, dea greca della fertilità; Iside, prodigioso faro egiziano d’amore e protezione; Asclepio, medico degli dei… ciò che unisce tutte queste figure nelle leggende antiche è la loro saggezza purificatrice e curativa, manifestazione universale della umanità nell’affrontare sfide ed emozioni.

LEGGI  Scopri i segreti infallibili per incantare uno Scorpione: finalmente, sarà tuo!

La Vergine è quindi sinonimo di metodicità, purezza e sensibilità sotto il governo di Mercurio, che ne fa il segno più versatile dello zodiaco.

Bilancia – Equilibrio cosmico e giustizia eterna

La Bilancia rappresenta Themis, dea della giustizia e dell’ordine universale, divinità che sorregge le bilance celesti pesando le azioni degli uomini.

Il suo simbolo rappresenta anche l’equilibrio tra il giorno e la notte, poiché equinoziale: al centro delle analogie mitologiche vi è la necessità di ponderare ogni scelta per garantire giustizia e harmonia nella vita.

Governata dalla dolce Venere, questo segno zodiacale incarna gli ideali di bellezza, serenità e sensibilità.

Scorpione – Rinascita profonda e passioni oscur

Ogni cultura ha riesumato virtù e passione in potenti figure come Plutone greco o Kali indù.

L’immagine dello Scorpione come animale mortale, che si nasconde nell’ombra in attesa di colpire la sua preda, diventa icona degli aspetti più oscuri ma coinvolgenti della psiche umana.

Governato da Marte e Plutone, parla di istinti animali primitivi e forze trasformative capaci di estirpare ogni impurità nel sangue. Si tratta del segno più intenso dello zodiaco, con un’incredibile capacità di guarigione e rinascita dopo periodi di crisi ed introspezione.

Sagittario -Viaggio spirituale e fuoco dell’anima

Il Sagittario è il centauro Cheiron, prototipo del filosofo-educatore, abile arciere, medico, poeta e astrologo.

Suo figlio nacque dall’umanità di Filira e la divinità di Crono, ma il dono dell’immortalità gli fu negato: tuttavia, Zeus lo collocò poi nel cielo come lode al suo servizio, allo scorrere dei secoli di conoscenza e sapienza degli antichi sacerdoti greci.

Il Sagittario rappresenta così la ricerca incessante del sapere e dell’autentica saggezza della vita, governato dal potente Giove.

Capricorno – Costruire un mondo migliore e ambizioni celesti

Il Capricorno è Pan, dio degli amanti della natura che cercavano risposta nei misteri della Madre Natura. Discese sulla Terra grazie all’appello disperato delle Ninfe di fronte allo squilibrio planetario provocato da Eracle.

LEGGI  Esistono davvero solo 12 segni zodiacali? Scopritelo ora! Sarete sorpresi!

Per salvarle, Pan si immerse nell’Oceano e ne uscì con le sembianze ittiche del mitico capro Pricus.

Governato da Saturno, simbolo del tempo che forgia la coscienza e le passioni, il Capricorno rappresenta l’intrinseca ardente ambizione e la disciplina necessaria per effettuare grandi cambiamenti personali e globali, e portare l’onere del fato sulle sue spalle verso vette impensabili.

Acquario – La creazione degli esseri umani e la libertà universale

L’Acquario è Ganimede, bellissimo mortale prescelto da Zeus pel as sua astuzia e lealtà. Rapito dall’immortale in forma di aquila, venne portato al suo cospetto per servirlo come coppiere del nettare degli dei.

La mitica figura del giovane paffuto che versa l’acqua nel fondo profondo della Terra rappresenta la promessa dell’imminente primavera, mentre nelle costellazioni lo si ritrova a essere recettore delle impressioni cosmiche di libertà e altruismo stellari previsti da Urano, il suo pianeta governatore.

Pesci – Comunione emotiva e sacrificio universale

Il mito dei Pesci ha origine negli antichi Regni d’Oriente, dove un giorno gli eterni fece voto di non lasciare più il cosmo sotto il dominio assoluto del caos, ma piuttosto di sottometterlo all’influenza benefica dello zodiaco.

In questa leggenda, Afrodite e suo figlio Eros divennero due pesci per sfuggire al furioso fuoco di Tifone, simbolo delle forze distruttive del male immune alla consapevolezza umana.

Governati da Nettuno e Giove, i Pesci sono espressione di sensibilità, empatia e intuizione, affini ai misteri senza fine dell’anima e pronti a far fronte agli obblighi verso il cosmo stesso.

Potreste essere interessati anche a

Condividi questo:
  • Casa
  • Astrologia
  • I miti e le leggende dei 12 segni zodiacali: viaggio attraverso le storie delle stelle!