Esistono davvero solo 12 segni zodiacali? Scopritelo ora! Sarete sorpresi!

I segni zodiacali: numero, caratteristiche e origini
© Ipsia castrovillari

Per comprendere quanti sono i segni zodiacali, è fondamentale conoscere le loro origini legate alle costellazioni.

In questo articolo, scopriremo quali sono i 12 segni dello zodiaco, la loro storia e le peculiarità che li contraddistinguono.

I dodici segni zodiacali: una panoramica

Lo zodiaco è suddiviso in dodici segni, ognuno dei quali corrisponde a una costellazione attraversata dal Sole nel suo percorso annuale. I segni zodiacali sono:

  1. Ariete
  2. Toro
  3. Gemelli
  4. Cancro
  5. Leone
  6. Vergine
  7. Bilancia
  8. Scorpione
  9. Sagittario
  10. Capricorno
  11. Acquario
  12. Pesci

Ogni segno zodiacale ha delle caratteristiche specifiche che riflettono il temperamento e la personalità di chi vi appartiene.

Le peculiarità di ogni segno possono essere influenzate dal pianeta dominante, dall’elemento associato (fuoco, terra, aria o acqua) e dalla qualità di ciascun segno (cardinale, fisso o mutevole).

Origini e storia dei segni zodiacali

Le origini dei segni zodiacali risalgono all’antica Mesopotamia, dove le prime rappresentazioni dell’eclittica – il percorso apparente del Sole tra le costellazioni – furono divise in 12 parti uguali.

Questa suddivisione era basata sul ciclo lunare e sulla durata (circa) di un anno solare.

In seguito, la tradizione fu ereditata dagli antichi Greci e successivamente dai Romani, che attribuirono a ogni segno i nomi degli animali mitologici e delle figure leggendarie che ancora oggi conosciamo.

Il ruolo dell’astrologia

L’astrologia ha svolto un ruolo cruciale nella diffusione e nell’evoluzione dei segni zodiacali.

Essa è una disciplina che si occupa dello studio degli astri e della loro influenza sugli eventi terrestri, compresi gli aspetti caratteriali e comportamentali degli individui in base al loro segno astrologico.

LEGGI  I segni zodiacali e il benessere mentale: come prevedere e migliorare la tua salute mentale con l'astrologia.

Nei secoli, l’astrologia ha contribuito alla formazione e allo sviluppo di numerosi concetti associati ai segni zodiacali, come l’ascendente, i pianeti dominanti e le case astrologiche.

Caratteristiche dei segni zodiacali: elementi e qualità

Ogni segno zodiacale appartiene a un elemento naturale – fuoco, terra, aria o acqua – e possiede una qualità distintiva – cardinale, fisso o mutevole – che ne influenzano le caratteristiche e il comportamento:

Elementi

  • Fuoco: Ariete, Leone e Sagittario – si tratta di segni energetici, passionali e impulsivi, spesso caratterizzati da una grande forza vitale;
  • Terra: Toro, Vergine e Capricorno – connessi alla materialità e al pragmatismo, questi segni tendono a essere pratici, realistici e molto legati alle tradizioni;
  • Aria: Gemelli, Bilancia e Aquario – sono i segni più comunicativi, vivaci e intellettuali dello zodiaco, guidati dalla ricerca della conoscenza e dell’equilibrio;
  • Acqua: Cancro, Scorpione e Pesci – emotivi, sensibili e profondi, questi segni si distinguono per la loro intuizione e il loro legame con il mondo degli affetti.

Qualità

  • Cardinale: Ariete, Cancro, Bilancia e Capricorno – sono i segni che danno il via, iniziano nuovi progetti e aprono la strada agli altri. Hanno un forte senso dell’iniziativa e del dinamismo;
  • Fisso: Toro, Leone, Scorpione e Aquario – rappresentano la stabilità, la resistenza e la tenacia, fondamentali per dare concretezza ai progetti intrapresi dai segni cardinali;
  • Mutevole: Gemelli, Vergine, Sagittario e Pesci – sono i segni più adattabili e flessibili dello zodiaco, capaci di passare da un’attività all’altra e di gestire situazioni in costante cambiamento.

La scoperta del tredicesimo segno: Ofiuco

Negli ultimi anni, la notizia della possibile esistenza di un tredicesimo segno zodiacale, chiamato Ofiuco, ha fatto molto discutere.

Questo segno corrisponderebbe alla costellazione dell’Ofiuco, attraversata dal Sole tra il 30 novembre e il 18 dicembre.

LEGGI  I tre segni zodiacali che tutti amano odiare!

Tuttavia, la maggior parte degli astrologi rifiuta l’inclusione di Ofiuco tra i segni zodiacali, in quanto questa aggiunta altererebbe completamente il sistema tradizionale basato sui dodici segni e sulla loro suddivisione nei quattro elementi e nelle tre qualità.

Anche se talvolta si parla della presenza di un tredicesimo segno zodiacale, il numero dei segni zodiacali è essenzialmente fissato a dodici, ognuno dei quali con delle caratteristiche peculiari determinate dalla tradizione, dall’elemento associato e dalla qualità attribuita.

Le origini storiche e le radici astrologiche dei segni zodiacali hanno contribuito alla formazione di un complesso sistema simbolico che riflette i diversi aspetti della personalità umana e delle relazioni tra gli individui.

Potreste essere interessati anche a

Condividi questo:
  • Casa
  • Astrologia
  • Esistono davvero solo 12 segni zodiacali? Scopritelo ora! Sarete sorpresi!