Il segreto per rendere le fughe delle piastrelle del bagno nuove e scintillanti

Il segreto per rendere le fughe delle piastrelle del bagno nuove e scintillanti
© Ipsia castrovillari

Il bagno è una delle stanze più utilizzate in ogni casa, e con il tempo le fughe delle piastrelle possono diventare sporche e poco attraenti. Tuttavia, non bisogna disperare!

Con qualche suggerimento utile e un po’ di lavoro, si può dare alle fughe delle piastrelle del bagno un aspetto nuovo e scintillante. In questa guida scopriremo come pulire, rinnovare e proteggere le fughe delle piastrelle.

Come pulire le fughe delle piastrelle del bagno

Prima di tutto, è fondamentale pulire accuratamente le fughe delle piastrelle. La sporcizia e l’umidità possono accumularsi nel tempo, causando l’insorgere di funghi, muffe e discolorazioni.

Ecco i passaggi da seguire:

  1. Rimuovere la polvere accumulata sul pavimento o sulla parete del bagno spazzolandola delicatamente con uno spazzolino a setole morbide.
  2. Preparate una soluzione efficace ma delicata mescolando un bicchiere di acqua calda con un quarto di bicchiere di sapone liquido neutro (ad esempio quello per i piatti) e un quarto di bicchiere di aceto bianco.
  3. Applicare la soluzione con uno spazzolino a setole morbide, sfregando delicatamente le fughe delle piastrelle. Lasciare agire la soluzione per almeno 15 minuti.
  4. Risciacquare accuratamente le piastrelle con acqua calda e asciugarle con un panno pulito o dell’aria fredda del phon.
  5. Se necessario, ripetere l’operazione fino a quando le fughe non appaiono pulite e rinvigorite.

Altri metodi di pulizia

Esistono molte altre opzioni per pulire le fughe delle piastrelle, ad esempio:

  • Bicarbonato di sodio: Creare una pasta con bicarbonato di sodio e acqua, applicare su un vecchio spazzolino da denti e strofinare le fughe delle piastrelle. Questo metodo è utile anche per il problema di muffa.”
  • Vapore: Utilizzare un pulitore a vapore portatile o uno straccio bagnato messo sulla punta di un ferro da stiro (usato come generatore di vapore) per igienizzare e dissolvere lo sporco dalle fughe senza utilizzare sostanze chimiche aggressive.
LEGGI  Trasforma i tuoi mobili di cucina: 10 segreti per dipingerli come un professionista

Come rinnovare le fughe delle piastrelle del bagno

Anche se le fughe sono state pulite adeguatamente, potrebbe essere necessario effettuare un intervento di rinnovamento per dare loro un aspetto veramente nuovo e scintillante.

I seguenti passaggi sono semplici da seguire e richiedono pochi strumenti:

  1. Acquistare una malta preconfezionata adatta all’uso in bagno, noto come stucco per fughe. In genere è possibile scegliere tra vari colori per abbinarlo al meglio alle piastrelle esistenti.
  2. Utilizzando una spatola o un raschietto apposito, rimuovere la vecchia malta dalle fughe delle piastrelle, facendo attenzione a non danneggiarle.
  3. Pulire di nuovo le fughe con un panno umido e lasciare asciugare completamente.
  4. Applicare la nuova malta preconfezionata nelle fughe delle piastrelle, utilizzando uno spazzolino a setole morbide o uno specifico applicatore per stucco.
  5. Lisciare la superficie della fuga con l’apposito strumento e rimuovere eventuali residui di malta sulle piastrelle con un panno umido.
  6. Lasciare asciugare la nuova malta per almeno 24 ore prima di utilizzare nuovamente il bagno.

Come proteggere le fughe delle piastrelle del bagno dalla muffa e dai funghi

Dopo aver pulito e rinnovato le fughe delle piastrelle, è una buona idea prendere alcune precauzioni per evitare che si formino nuovamente muffe o funghi.

Ecco alcuni suggerimenti:

  • Proteggere la fuga con un sigillante idrorepellente: Scegliere un prodotto adatto all’ambiente umido del bagno e applicarlo seguendo le istruzioni del produttore. Questo aumenterà la durata delle fughe e proteggerà contro l’umidità, i funghi e le muffe.
  • Mantenere il bagno ben ventilato: Garantire una buona circolazione dell’aria nel bagno riduce l’accumulo di umidità e previene la formazione di muffa e funghi. Aprire la finestra o utilizzare un aspiratore durante e dopo la doccia o il bagno possono aiutare in questo senso.
  • Pulizia regolare: Effettuare una pulizia delle piastrelle e delle fughe ogni due settimane, per rimuovere eventuali accumuli di sporcizia, grasso o calcare prima che possano causare problemi alle fughe.
LEGGI  Come impedire ai topi di stabilirsi nelle tue pareti?!

Seguendo questi consigli, sarà possibile dare alle fughe delle piastrelle del bagno un aspetto nuovo e scintillante in modo relativamente semplice e veloce.

Oltre a migliorarne l’estetica, questi interventi aiuteranno anche a mantenere l’igiene e la durabilità del pavimento o delle pareti piastrellate.

Potreste essere interessati anche a

Condividi questo:
  • Casa
  • Stile di vita
  • Il segreto per rendere le fughe delle piastrelle del bagno nuove e scintillanti