Le chiavi per un colloquio di lavoro di successo: vi sveliamo tutti i segreti da conoscere

Le chiavi per un colloquio di lavoro di successo: vi sveliamo tutti i segreti da conoscere
© Ipsia castrovillari

Il momento del colloquio di lavoro è cruciale per dimostrare all’azienda che siamo il candidato ideale per la posizione desiderata.

Per affrontare questo appuntamento con serenità e sicurezza, ecco una guida completa sulle principali chiavi per ottenere un esito positivo durante l’intervista.

Migliorare la propria autostima e comunicazione

Ogni candidato deve apparire sicuro delle proprie competenze e capacità, quindi migliorare la propria autostima è fondamentale.

Ciò significa mostrarsi calmi, ma anche offrire agli intervistatori le informazioni più convincenti sulla nostra esperienza e qualifica professionale.

Allo stesso tempo, è vitale comunicare in modo chiaro, preciso e conciso, così da trasmettere efficacemente i nostri punti di forza e le nostre intenzioni.

Fare una buona impressione iniziale

La prima impressione può influenzare notevolmente il giudizio dello staff aziendale, e perciò è essenziale curare la presentazione personale nel dettaglio.

È importante arrivare all’appuntamento puntuali, con un aspetto ordinato e adeguato al contesto lavorativo; senza dimenticare un atteggiamento educato e cordiale nell’accoglienza degli interlocutori.

Inoltre, potrebbe essere utile portare una copia aggiornata del proprio curriculum vitae e dei documenti necessari, così da dimostrare serietà e organizzazione.

Saper rispondere alle domande più comuni

Durante il colloquio, è probabile che gli intervistatori porranno alcune domande tipiche per valutare la nostra esperienza e la nostra attitudine al lavoro.

LEGGI  Come negoziare con successo il proprio stipendio: una guida completa

Queste possono riguardare: la motivazione per cercare un’occupazione nell’azienda; le competenze possedute in rapporto alla posizione ambita; i risultati ottenuti nella carriera precedente; oppure gli obiettivi futuri e le aspettative dal posto di lavoro.

Per rispondere in modo ottimale a queste sollecitazioni, bisogna prepararsi adeguatamente attraverso ricerche sul settore e sull’impresa, oltre che sulla figura professionale richiesta.

Inoltre, si consiglia di fare esercizio su alcuni possibili quesiti e di riflettere sui propri successi nel passato – anche quelli non direttamente legati al lavoro – e sugli insegnamenti tratti dalle eventuali esperienze negative.

Esempi di domande frequenti

  • Raccontaci della tua esperienza lavorativa anteponendo le migliori risorse/conoscenze/punti di forza relativi alla posizione per cui ti stai candidando.
  • Quali sono le tue motivazioni per voler lavorare in questa azienda?
  • Quali sono i tuoi obiettivi professionali a breve e lungo termine?
  • Descrivici una situazione in cui hai affrontato e superato un problema lavorativo o personale?

Dimostrare le proprie competenze attraverso esempi concreti

Una delle chiavi principali per un colloquio di lavoro di successo è saper illustrare le nostre competenze attraverso esempi pratici ed eloquenti.

In questo modo, riusciamo a rendere più credibile il nostro profilo professionale e a convincere gli intervistatori della nostra idoneità al ruolo offerto.

Scegliamo, quindi, alcune esperienze lavorative significative – meglio se recenti – che possano provare il nostro valore in termini di qualità del lavoro, adattabilità alle circostanze o capacità di gestione dei conflitti e delle risorse umane.

Coinvolgere il pubblico con narrazioni coinvolgenti

Per conferire maggiore impatto alla descrizione delle nostre esperienze lavorative, potremmo adottare la tecnica dello storytelling: ovvero raccontare i nostri trascorsi impiegando uno stile coinvolgente, ben strutturato e ricco di dettagli interessanti.

LEGGI  Il brunch perfetto: ricette e consigli per stupire i tuoi ospiti

Ciò permetterà di mantenere alta l’attenzione degli ascoltatori e di far emergere le nostre conoscenze in maniera più incisiva.

Tuttavia, evitiamo di sovraccaricare il discorso con episodi o informazioni irrilevanti; l’obiettivo principale resta quello di mettere in evidenza le nostre abilità in relazione al lavoro desiderato.

Gesti e postura: l’importanza della comunicazione non verbale

Non dobbiamo sottovalutare l’influenza che la comunicazione non verbale può avere sul nostro interlocutore, in quanto è in grado di trasmettere messaggi sia positivi che negativi.

Pertanto, anche gesti e postura diventano fondamentali per un colloquio di successo.

Mantenere una posizione eretta ma rilassata, evitare movimenti troppo frenetici o chiusi (come incrociare le braccia), stabilire un contatto visivo con gli intervistatori e utilizzare espressioni facciali appropriate sono alcune buone pratiche da tenere a mente per migliorare la nostra presentazione.

Avere una chiara idea delle richieste salariali

In alcuni casi, durante il colloquio potrebbe emergere il tema della retribuzione: si tratta di un argomento delicato, che va affrontato con sensibilità e consapevolezza.

Prima di presentarci all’intervista, è utile effettuare una stima ragionevole delle nostre aspettative economiche, tenendo conto dei parametri di mercato e del contesto aziendale.

In fase di discussione, possiamo essere flessibili ma anche determinati nel sostenere il valore delle nostre competenze e del nostro impegno lavorativo.

Rivolgersi agli interlocutori con cordialità e rispetto

Gli intervistatori, oltre alle nostre competenze tecniche ed esperienza, valuteranno anche aspetti personali e relazionali. Perciò, è fondamentale mostrarsi educati e rispettosi nei confronti di tutti i presenti al colloquio.

Salutare adeguatamente gli interlocutori, rivolgersi a loro con il giusto titolo o appellativo, evitare interruzioni durante la conversazione e concludere l’incontro ringraziando per l’opportunità ricevuta sono piccoli accorgimenti che faranno apprezzare il nostro comportamento.

LEGGI  Viaggiare low cost: trucchi per esplorare il mondo senza spendere una fortuna

Per affrontare un colloquio di lavoro e ottenere un esito positivo, bisogna farsi trovare preparati su tutti i fronti: dall’autostima alla comunicazione verbale e non verbale, passando per le proprie competenze e conoscenze professionali.

Seguendo questi consigli possiamo avvicinarci al successo nel mondo del lavoro e aprire nuove opportunità nella nostra carriera.

Potreste essere interessati anche a

Condividi questo:
  • Casa
  • Stile di vita
  • Le chiavi per un colloquio di lavoro di successo: vi sveliamo tutti i segreti da conoscere